Lettera ai Presidenti e ai dirigenti di Società

Siamo ormai alla meritata pausa estiva anche se in tanti siamo già proiettati alla prossima stagione sportiva; prossima stagione che riserva alcune novità pensate per andare incontro ai bisogni e alle esigenze di coloro che intendono fare e organizzare seriamente attività sportiva.

La prima grossa e importante novità è la diminuzione del costo del tesseramento per gli atleti minorenni: è stata una scelta pensata per dare una mano a chi si impegna con i settori giovanili. Non parliamo di cifre iperboliche, ma è comunque un segnale di attenzione alla realtà dei più piccoli.

Ancora per quanto concerne l’attività rivolta ai ragazzi: è stata ridisegnata la proposta per l’Under 12 maschile e femminile che vedrà un torneo unico per gli atleti della zona lago e il resto del comitato. Sempre in questa attività è stato introdotto il corso obbligatorio per gli allenatori per provare a dare strumenti concreti e operativi a coloro che seguono i ragazzi e le ragazze durante tutto l’anno. L’ultima novità per l’Under 12 è la doppia classifica (Calcio/Pallavolo e Polisportiva generale) al fine di valorizzare sia la parte monosportiva che quella polisportiva.

Anche i campionati di pallavolo 2017/2018 avranno due elementi di novità: la collaborazione con il comitato di Varese, per allargare l’esperienza dei campionati, e l’inserimento della categoria Under 13.

Novità anche per il Tennis Tavolo che vedrà l’avvento del “torneo degli Oratori” tornando nei luoghi dove questo sport è nato come passatempo fino a svilupparsi e diventare vera e propria disciplina sportiva.

Prima della ripresa dei campionati verrà pubblicato un codice etico per la tutela dei minori e dei soggetti deboli nella pratica dell’attività sportiva: è un argomento delicato ma che merita di essere messo all’attenzione di tutti visto che quasi la metà dei nostri tesserati sono minorenni. Alcune indicazioni pratiche si troveranno già all’interno dei vari regolamenti, ma nel prossimo anno sportivo sarà un tema ricorrente su cui il Comitato di Como tornerà più volte.

E per finire: sul tavolo abbiamo altri progetti e altre idee e siamo certi che nuovi stimoli potranno arrivare con il confronto sereno e costruttivo fra Comitato Provinciale e Società Sportive.

Con l’augurio di un proficuo lavoro di programmazione, vi saluto cordialmente,

Raffaele Carpenedo
Presidente

Tesseramento Online

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Agenda CSI COMO